Il tuo carrello è vuoto. Aggiungi al Carrello

indoor-growing-tips-and-tricks

Tutto quello che devi sapere per coltivare il peperoncino in casa

CONSIGLIO

I peperoncini amano in modo particolare la luce del sole, pertanto abbi cura di posizionare la pianta in prossimità di una finestra raggiunta dai raggi solari. Se non hai la possibilità di garantire una corretta esposizione naturale alla tua pianta, puoi ricorrere all’illuminazione tramite lampade LED.
A differenza di quanto si possa pensare, coltivare il peperoncino in casa non è affatto un’impresa impossibile. Non ci credi? Scopri subito come poter seminare e coltivare una pianta di peperoncino in casa, in pochi e semplicissimi passaggi. 

Coltivare il peperoncino in casa in 3 step 

  • La Germinazione
Puoi far germinare i semi in un piccolo semenzaio oppure seminandoli direttamente a dimora se hai già il vaso giusto. Per il semenzaio: prendi una manciata di semi di peperoncino della varietà che più ti piace e adagiali tra due strati di tovaglioli di carta umida. Chiudi i tovaglioli di carta con i semi all’interno di un contenitore di plastica e riponi il tutto in una dispensa con aria calda. Controlla i semi dopo 2-5 giorni: se si sono gonfiati o hanno dei piccoli germogli vuol dire che sono pronti per la semina. 

  • La Semina
Prendi un vaso di plastica dotato di fori di drenaggio e, dopo averlo sterilizzato, riempilo con una miscela di terriccio con un PH pari a 5.5, avendo cura di mantenere circa 2,5 cm di spazio tra la superficie del terriccio e il bordo del vaso. Disponi i semi nel vaso a una distanza di 5 cm l’uno dall’altro e ricoprili con circa 0,5 cm di compost, in modo da proteggerli. Spruzza i semi con dell’acqua e attendi la comparsa del primo germoglio e se in casa fa molto caldo, copri il vaso con la pellicola per alimenti, questo manterrà la giusta umidità. A seconda della varietà di peperoncino scelto, i primi germogli dovrebbero comparire nell’arco di 1-6 settimane. 

Everything you need to know to grow chili peppers at home
  • La Coltivazione
Una corretta esposizione alla luce solare è sicuramente uno degli elementi più importanti per riuscire a coltivare il peperoncino in casa in modo ottimale. I peperoncini infatti amano in modo particolare la luce del sole, pertanto abbi cura di posizionare la pianta in prossimità di una finestra raggiunta dai raggi solari. Se non hai la possibilità di garantire una corretta esposizione naturale alla tua pianta, puoi ricorrere all’illuminazione artificiale delle lampade a led. In questo modo i tuoi peperoncini avranno tutta la luce e il calore necessari per una corretta crescita. Innaffia la pianta più o meno ogni sera, in modo tale da tenere il terriccio sempre umido, evitando però i ristagni di acqua in eccesso.
  • I frutti
Se seguirai in modo corretto tutti i passaggi, potrai ottenere il primo raccolto di peperoncini dopo circa 75-90 giorni dalla semina. Ovviamente, le tempistiche variano a seconda della tipologia di peperoncino scelta.

  • Le Varietà
Esistono centinaia di varietà diverse di peperoncini, dai più piccanti ai più dolci, lunghi e tondi, da seccare o da riempire. Se non sai quale scegliere, qui troverai tanti spunti interessanti!

Il consiglio speciale di Bulbo per coltivare il peperoncino in casa? Prova subito i semi della Collezione Rossa di Piccolo Vegs for Pots!

CONSIGLIO

I peperoncini amano in modo particolare la luce del sole, pertanto abbi cura di posizionare la pianta in prossimità di una finestra raggiunta dai raggi solari. Se non hai la possibilità di garantire una corretta esposizione naturale alla tua pianta, puoi ricorrere all’illuminazione tramite lampade LED.
A differenza di quanto si possa pensare, coltivare il peperoncino in casa non è affatto un’impresa impossibile. Non ci credi? Scopri subito come poter seminare e coltivare una pianta di peperoncino in casa, in pochi e semplicissimi passaggi. 

Coltivare il peperoncino in casa in 3 step 

  • La Germinazione
Puoi far germinare i semi in un piccolo semenzaio oppure seminandoli direttamente a dimora se hai già il vaso giusto. Per il semenzaio: prendi una manciata di semi di peperoncino della varietà che più ti piace e adagiali tra due strati di tovaglioli di carta umida. Chiudi i tovaglioli di carta con i semi all’interno di un contenitore di plastica e riponi il tutto in una dispensa con aria calda. Controlla i semi dopo 2-5 giorni: se si sono gonfiati o hanno dei piccoli germogli vuol dire che sono pronti per la semina. 

  • La Semina
Prendi un vaso di plastica dotato di fori di drenaggio e, dopo averlo sterilizzato, riempilo con una miscela di terriccio con un PH pari a 5.5, avendo cura di mantenere circa 2,5 cm di spazio tra la superficie del terriccio e il bordo del vaso. Disponi i semi nel vaso a una distanza di 5 cm l’uno dall’altro e ricoprili con circa 0,5 cm di compost, in modo da proteggerli. Spruzza i semi con dell’acqua e attendi la comparsa del primo germoglio e se in casa fa molto caldo, copri il vaso con la pellicola per alimenti, questo manterrà la giusta umidità. A seconda della varietà di peperoncino scelto, i primi germogli dovrebbero comparire nell’arco di 1-6 settimane. 

Everything you need to know to grow chili peppers at home
  • La Coltivazione
Una corretta esposizione alla luce solare è sicuramente uno degli elementi più importanti per riuscire a coltivare il peperoncino in casa in modo ottimale. I peperoncini infatti amano in modo particolare la luce del sole, pertanto abbi cura di posizionare la pianta in prossimità di una finestra raggiunta dai raggi solari. Se non hai la possibilità di garantire una corretta esposizione naturale alla tua pianta, puoi ricorrere all’illuminazione artificiale delle lampade a led. In questo modo i tuoi peperoncini avranno tutta la luce e il calore necessari per una corretta crescita. Innaffia la pianta più o meno ogni sera, in modo tale da tenere il terriccio sempre umido, evitando però i ristagni di acqua in eccesso.
  • I frutti
Se seguirai in modo corretto tutti i passaggi, potrai ottenere il primo raccolto di peperoncini dopo circa 75-90 giorni dalla semina. Ovviamente, le tempistiche variano a seconda della tipologia di peperoncino scelta.

  • Le Varietà
Esistono centinaia di varietà diverse di peperoncini, dai più piccanti ai più dolci, lunghi e tondi, da seccare o da riempire. Se non sai quale scegliere, qui troverai tanti spunti interessanti!

Il consiglio speciale di Bulbo per coltivare il peperoncino in casa? Prova subito i semi della Collezione Rossa di Piccolo Vegs for Pots!